Come leggere correttamente una fattura elettronica

Xolo
Autore Xolo
Scritto da 13 gennaio, 2022

I professionisti che intraprendono una carriera come lavoratori autonomi e, in sede di apertura della partita IVA, optano per il regime ordinario, sono tenuti a emettere fattura elettronica. A questo proposito, una delle principali questioni che si trovano ad affrontare questi professionisti riguarda come leggere una fattura elettronica

Scopriamo allora come interpretare i dati contenuti al suo interno, partendo dal servizio di consultazione messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate fino ad arrivare ai programmi e alle app dedicati da installare sul proprio computer o dispositivo mobile.

 

Il servizio di consultazione fatture e ricevute dell’Agenzia delle Entrate

Per un lavoratore autonomo alle prime armi, leggere una fattura elettronica può sembrare molto complicato, ma si tratta, in realtà, di una procedura molto semplice. Basta infatti andare sul sito web dell’Agenzia delle Entrate ed entrare nel portale “Fatture e Corrispettivi”, cliccando alla voce Consultazione. Qui, il professionista con partita IVA può trovare tutte le fatture e le ricevute emesse in modo facile e veloce.

All’interno di questa sezione, sono disponibili due link:

  • dati rilevanti ai fini IVA, cliccando sul quale si accede a una pagina di riepilogo, in cui sono elencate tutte le fatture emesse e ricevute nel corso dell’ultimo trimestre. È facile anche leggere le fatture elettroniche antecedenti: il sistema, infatti, consente di impostare un range di date, in modo da visualizzare tutte le fatture inerenti al periodo selezionato. Non solo: è anche possibile effettuare una ricerca avanzata, immettendo dati come la partita IVA del cliente o il numero identificativo che il Sistema di Interscambio ha assegnato alla fattura. Per ogni fattura, inoltre, sono visibili tutti i dettagli e, cliccando sull’icona della lente di ingrandimento, si potrà aprire il documento e visualizzarlo per intero. Una cosa importante da sottolineare, riguarda lo status delle fatture: quelle contrassegnate dal simbolo di spunta di colore verde sono i documenti regolarmente consegnati, mentre quelle marcate dal simbolo di alert rosso sono le fatture non consegnate da prendere in visione;

 

  • monitoraggio dei file trasmessi, che permette di accedere a una pagina dedicata alla ricerca dei documenti in archivio. Selezionando la voce “File fattura” è possibile impostare un range di date e visualizzare tutte le ricevute relative alle fatture, come per esempio quelle di scarto, di consegna e di impossibilità di consegna emesse durante l’arco di tempo considerato. Anche all’interno di questa sezione, si può effettuare una selezione più accurata digitando altre chiavi di ricerca.

 

Xolo_CTA_Filler_Grid_S_2

Come aprire i file xml e xml.p7m per leggere le fatture elettroniche

Uno dei motivi per cui spesso non si sa come leggere le fatture elettroniche riguarda i loro formati, xml e xml.p7m, apparentemente difficile da aprire. Oltre a considerare l’opzione della consultazione online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, è possibile utilizzare strumenti gratuiti per aprire i file xml e xml.p7m. I due formati si differenziano principalmente per il fatto che, mentre il primo permette di leggere la fattura elettronica vera e propria, il secondo riguarda invece i documenti firmati digitalmente.  

In entrambi i casi, per visualizzare le fatture elettroniche occorre installare programmi ad hoc. Per i file in formato xml, se si utilizza Windows come sistema operativo, si può installare il programma gratuito “Visualizza fattura elettronica”, disponibile nello store di Microsoft. Il software, inoltre, consente di visualizzare anche alcuni documenti con firma digitale, quindi in formato xml.p7m. 

Un altro programma molto utile e compatibile con Windows, Mac e Linux è “AssoInvoice”, che permette di visualizzare un vero e proprio calendario con riportate tutte le fatture emesse e ricevute.

È possibile visualizzare le fatture anche direttamente online, attraverso alcuni siti web che consentono di convertire le fatture elettroniche in formato PDF. Il loro funzionamento è davvero molto semplice e intuitivo: basta infatti inserire il file xml o xml.p7m all’interno dell’interfaccia e cliccare sul pulsante “Converti”, in modo da avere subito a disposizione la versione in PDF della fattura elettronica che interessa. 

Come leggere una fattura elettronica via smartphone

Con la diffusione dei dispositivi mobili, era necessario prevedere una modalità con cui capire come leggere le fatture elettroniche via smartphone. A questo proposito, l’Agenzia delle Entrate ha creato un’applicazione specifica, chiamata “FatturAE”, che permette di consultare tutte le fatture comodamente tramite il proprio telefono cellulare. 

 

Hai bisogno di assistenza su come leggere una fattura elettronica? Iscriviti a Xolo e scopri tutti i vantaggi che può offrirti un commercialista online!

Più informazioni: www.xolo.io/it-it 

Xolo_CTA_Filler_Cloud_S_2